MINDFULNESS

Stavo leggendo del Mindfulness, argomento che trovo molto interessante, così mi sono ricordata di aver intervistato in radio nel 2016 il Dott. Magni, ecco l'intervista che vi ripropongo anche nel blog.

Matilde

MINDFULNESS intervista al dr. Marco Magni psicologo

Cos'è la Mindfulness ?

È una disciplina che si interessa degli stati della nostra mente e delle sue potenzialità, rientra quindi nell'ambito delle scienze psicologiche e delle neuroscienze. Si basa su un assunto molto semplice: il modo con il quale entriamo in relazione con la realtà del mondo esterno, o del nostro mondo interno, determina la qualità della nostra esperienza. .... lo possiamo capire un po' pensando a come  'se ci siamo alzati storti'  vediamo tutto difficile e sgradevole ed è facile che si creino situazioni complicate con effetti non buoni. Quei tipici giorni in cui è meglio stare fermi.

Ce lo può spiegare meglio?

Quando per es. incontriamo una persona il nostro stato interiore orienterà il modo con cui ci entriamo in relazione. E inoltre il nostro atteggiamento colorerà la nostra esperienza.
Se il capo mi urla in faccia e reagisco, certo questo avrà certi effetti. Se penso a quanto è difficile il momento che sta attraversando, avrà altri effetti.
Possiamo anche dire che non è il fatto in sé che ci fa avere una esperienza, ma il modo in cui percepiamo tale avvenimento. Da un punto di vista esterno le urla sono uguali, ma il nostro atteggiamento interno è completamente differente.
Nella M. viene messa l'attenzione sulla coloritura che diamo a quanto ci accade, molto lavoro viene fatto proprio per essere consapevoli di ciò.
E questo perché determina la qualità della nostra vita.

Spesso questa colorazione è l'effetto automatico di schemi mentali che si sono consolidati in noi nel tempo, sulla base di attitudini ed esperienze ripetute.
Sono per lo più automatici e inconsapevoli, abbiamo ben poco controllo sul loro sorgere. Le abitudini ci creano una difficoltà di adattamento alla realtà che non è di fatto mai uguale a se stessa, in particolar modo nelle relazioni umane.

E la Mindfulness come entra in tutto ciò?


La parola mindfulness significa consapevolezza, è Lo strumento che ci permette di sapere in ogni istante cosa stiamo facendo e come lo facciamo.
In particolare con 'mindfulness' si intende uno specifico modo di prestare attenzione : un modo volontario e non giudicante rivolto al momento presente.
 Questa capacità viene esercitata attraverso esercizi semplici, con i quali impariamo a osservare e riconoscere i nostri stati interni,  le sensazioni fisiche, stati emotivi e mentali e a decidere quale è quanto spazio dare ad essi in relazione a un rinnovato equilibrio
Impariamo anche che esistono in noi sistemi raffinati capaci di mantenerci stabili anche nel cambiamento è nelle situazioni di disagio, facendo forza su doti di adattabilità.

In che settori trova applicazione ?

Uno degli obiettivi dei protocolli Mindfulness è di fornire un corretto metodo di approccio agli stati di stress. In generale trova riscontro in tutti i settori in cui si ha a che fare con relazioni umane, nel settore sanitario, nel sostegno in situazioni di malattie gravi, nel dolore cronico, nell'ambito lavorativo aziendale, nella formazione degli insegnanti, e con bambini e ragazzi nelle scuole, nell'aiuto ai genitori.
Lo strumento principale con cui lavora la Mindfulness è un protocollo di 8 settimane un incontro di due ore circa a settimana, con il quale vengono introdotte le persone agli strumenti i cui obiettivi ed effetti abbiamo brevemente descritto.

Commenti